PAT - legislazione | 28 Novembre 2018 PAT: prorogato l'obbligo di depositare la copia cartacea


Nella versione attualmente approvata, il disegno di legge di conversione del d.l. Sicurezza ha prorogato l'obbligo di depositare la copia cartacea, che inizialmente limitava tale dovere al 1° gennaio 2019.


Notizia del 02/12/2018 alle 17:25


Il disegno di legge di conversione del d.l. Sicurezza (d.l. 4 ottobre 2018, n. 113, recante disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità del Ministero dell'interno e l'organizzazione e il funzionamento dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Delega al Governo in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze di polizia e delle Forze armate), nella versione approvata dal Senato della Repubblica lo scorso 7 novembre, prevede all'art. 15, comma 1-bis, la soppressione delle parole «e sino al 1° gennaio 2019» dall'art. 7, comma 4, d.l. n. 168/2016.
Il testo è all'esame dell'aula della Camera dei Deputati, dopo i pareri favorevoli delle commissioni competenti, e a breve dovrebbe essere deliberato.
Ricordiamo che l'art. 7, comma 4, d.l. n. 168/2016 limitava temporalmente al 1° gennaio 2019 l'obbligo di depositare almeno una copia cartacea, con attestazione di conformità al relativo deposito telematico, del ricorso e degli scritti difensivi relativi a tutti i giudizi introdotti in primo o in secondo grado a partire dal 1° gennaio 2017.
Il deposito di almeno una copia cartacea, dunque, diventerà un obbligo generalizzato del processo amministrativo telematico.

(Fonte: ilprocessotelematico.it)

Acquista subito ilprocessotelematico.it

 

Richiedi una password demo